ROMA - Il primo giorno da premier in pectore non

Governo Conte, il premier incaricato al lavoro sulla lista dei ministri

ROMA - Il primo giorno da premier in pectore non è proprio filato liscio. Con Giuseppe Conte che ha dovuto fronteggiare il caso Savona. Ovvero: lo scontro tra Di Maio e Salvini da un lato e il Quirinale dall'altro. Al centro della contesa l'indicazione - cruciale per il futuro prossimo del Paese - del nuovo ministro dell'Economia. Per il Colle Paolo Savona non garantirebbe un solido ancoraggio all'Unione Europea. E i continui diktat dei due leader sul tema sono inammissibili. Per Di Maio e Salvini, invece, Savona è l'uomo giusto, di una figura di "assoluto rilievo".
 
E oggi Conte sarà ancora al lavoro sulla composizione del suo Consiglio dei ministri dopo le consultazioni che lo hanno impegnato ieri con tutti i partiti. Altri nodi da sciogliere: gli Esteri - dove la candidatura di Massolo è appesa a un filo - e la Difesa. In agenda oggi l'incontro con Vincenzo Visco, governatore di Bankitalia. Ieri Conte aveva incontrato le associazioni dei risparmiatori. Il giuramento dei nuovi ministri potrebbe slittare a domenica.